LA CITTA’ DELLA LUCE

Città della Luce non è una vera e propria città, o meglio non è solo questo, ma molto di più.

Il tutto nasce negli anni ’90 quando un gruppo di ragazzi  decidono di dedicare la loro vita al Reiki.
Si uniscono, formano una comunità e incominciano ad organizzare corsi ed eventi in quel di Genova,  tutti inerenti alle discipline olistiche. Dalla necessità di ampliare gli spazi e di essere circondati dal verde, questi ragazzi si spostano a Turbigo, vicino Novara e poi infine nell’entroterra marchigiano in un luogo ricco di pace e terra da coltivare.
Si vuole sperimentare e creare un nuovo modo di vivere e di lavorare, di essere insieme nel rispetto, nel supporto e nella fiducia reciproci.
Si vuole cooperare in una dimensione nella quale vi sia tempo e spazio per prendersi cura di sé e delle relazioni, tempo per il partner e per i figli, per lo studio, per la crescita personale e per l’autorealizzazione professionale.

I modelli filosofici da cui  prendono ispirazione sono la “Civitas Dei di Sant’Agostino e “La Città del Sole” di Tommaso Campanella, ma anche la “Repubblica” di Platone e “L’Utopia” di Tommaso Moro. Ma è soprattutto nel Reiki, nel concetto di crescita e amore universale, nel lavoro interiore di guarigione e di risoluzione dei conflitti, intra ed interpersonali, che viene trovata fonte di energia e di ispirazione.
E così nel 1999 nasce l’Associazione Culturale Centro Internazionale Reiki.
Nella Associazione, a questo punto, continuano ad affluire centinaia di persone per i corsi di crescita personale. Nasce una scuola di Informatica e un laboratorio di Arte Ceramica. Viene aperto un ristorante. Si tengono corsi di Ayurveda e Yoga, di taglio e cucito e di Cosmesi Naturale. E sempre nuove persone si uniscono al progetto.

E’ il 2006 e viene fondata l’ Associazione Culturale e di Promozione Sociale La Città della Luce.

Col passare degli anni la comunità è cresciuta: attualmente è composta da venticinque membri residenti, dai due agli 85 anni, da una decina di ragazzi e ragazze che collaborano, studiano e frequentano le attività proposte dalla Associazione, da centinaia di persone che da tutta Italia seguono la Scuola Olistica per Operatori e Counselor e i vari corsi.

I membri effettivi della Comunità vivono insieme, nonni, genitori, figli, figlie ed amici, condividono il tempo, i beni, i talenti e le emozioni, oltre che gli spazi della casa, crescono insieme ogni giorno e insieme a loro cresce il progetto Città della Luce: un nuovo modello di società fondata sull’amore e sulla consapevolezza, sostenibile nelle relazioni e capace di usare le risorse in maniera rispettosa nei confronti dell’ambiente e di tutti gli esseri viventi.

Tutti i membri della comunità sono invitati a portare avanti lo studio di Reiki, della teoria sistemica, la conoscenza dei Chakra e la psicosomatica, lo Yoga e la filosofia ayurvedica, l’alimentazione consapevole.
La relazione tra i membri della comunità è in cima alla loro scala di valori. Ogni decisione è presa attraverso il metodo del Consenso, con onestà e libera espressione del sentimento interiore, al fine di raggiungere un accordo basato sul rispetto di tutti e del bene comune.

Al fine di raggiungere l’autosufficienza, La Città della Luce sviluppa una varietà di pratiche sostenibili, utilizzando diversi strumenti, tra cui:

– la coltivazione di 3 ettari di terreno ​​secondo i principi dell’agricoltura sinergica e biodinamica
– l’utilizzo di grani antichi locali
– le piante da frutto spontanee, frutti di bosco raccolti nel bosco intorno alla casa per preparare le marmellate
– le erbe medicinali utilizzate per la preparazione di prodotti cosmetici naturali e tisane
– 400 piante di olivo che forniscono l’olio biologico che noi conserviamo e utilizziamo sia in cucina che nella preparazione di cosmetici
– 12 alveari per la produzione di un miele sano e ricco di autentici principi nutritivi

Città della Luce ha un ricco programma di corsi ed eventi a cui è interessante partecipare.

Per maggiori info vi invitiamo a visitare il sito internet.