Lo swale, o gli swales, chiamati in italiano fosse livellari, sono fosse antichissime in uso in Italia anche durante l’’epoca etrusco-romana.

Ormai in uso solo da esperti di nicchia e dai permacultori, le swales sono state reimportate sul suolo italico di recente, grazie a questi ultimi.

Cosa è uno swale
E’’ un fosso, simile a tanti altri fossi, con una particolarità piuttosto evidente: ha un terrapieno a valle non compattato, su cui si piantano alberi, arbusti e quant’’altro.
Attenzione, questo tipo di fosso NON E’’ DRENANTE.
Questo fosso è a bolla, a livello sulle isoipse, o curve di livello, al massimo ha una pendenza di 1:400.
Al contrario dei fossi di drenaggio che convogliano l’’acqua per trasportarla velocemente via dai terreni, lo swale raccoglie e fa infiltrare l’’acqua lentamente nel terreno ricaricando la falda freatica.
Chiunque sia familiare con i movimenti dell’’acqua sa che maggiore è l’angolo di precipitazione maggiore è la velocità e la forza erosiva. Di contro, minore l’’angolo, più vicino alla bolla (a piombo), meno l’acqua è pericolosa e più è lenta e debole.

Che funzioni ha
Funzione di accumulo e raccolta dell’’acqua sia nel terreno che nella falda freatica: permette la piantumazione senza irrigazione.
Lo swale permette di raccogliere anche materiale limoso e contribuisce a combattere l’erosione. Se riempito di pacciamatura (paglia, segatura, stabbio misto a potature), fornisce nutrimento alle piante a valle e ottimo substrato che si composta in modo lento e graduale.

Come si fa
Lo swale è un fosso sulle curve di livello, per prima cosa quindi bisogna segnare sul terreno con dei picchetti il punto delle isoipse. Poi bisogna stabilire di che grandezza lo si vuole, per esempio per un piccolo giardino con poca pendenza bastano 30cm di profondità, ma almeno 1mt di larghezza, in modo da raccogliere la maggior quantità di acqua piovana. La lunghezza dipende dalla grandezza del terreno, minimo 1 mt.
La terra di scavo viene messa a valle del fosso, senza compattarla: fungerà da aiuola per le nostre coltivazioni.
I contadini vietnamiti si divertono a riempire lo swale con un po’ d’’acqua e poi livellano il fondo in modo perfetto, ci tengono che l’’acqua sia perfettamente uguale ovunque.
Nella parte finale dello swale va previsto un troppo pieno, largo almeno 40 cm, sempre a livello rispetto al fosso, per fare in modo che l’acqua in eccesso scorra via e che non vengano creati danni al fosso stesso.

E una volta che l’’ho scavato?
Bisogna assolutamente pacciamare e piantare il terrapieno a valle del fosso, poi seminare  piante azoto-fissatrici come lupino, pisello proteico, favino ecc su tutto il terrapieno, aggiungete i sette strati della food forest ed avrete un modo molto semplice per annaffiare le vostre piante senza irrigazione.
In fattoria tutti gli swales (sono 45, per un totale di 2.2km) sono piantati con alberi da frutto, arbusti e alberi autoctoni e sovescio multi floreale.

205145_154869824576042_1441668_n

Swales in fattoria (Album Facebook)