Corso teorico-pratico di Food Forest | Edizione Ottobre 2019

Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

Corso teorico-pratico di Food Forest | Edizione Ottobre 2019

25 Ottobre ore 15:00 - 27 Ottobre ore 18:00

Chiamata anche Foresta Giardino, foresta commestibile e orto-bosco, la Food Forest è una coltivazione multiuso e multifunzione in cui trovano collocazione alberi da legno, piante da frutto, erbe medicinali, ortaggi e tanto altro, in sinergia con le piante spontanee e gli animali.
La Food Forest può essere realizzata in un angolo del giardino oppure in estensioni di terreno molto ampie, si può anche convertire un bosco o un frutteto già esistente.

Una Food Forest o Foresta Commestibile è una tecnica di giardinaggio o di gestione del frutteto/orto che simula un ecosistema boschivo coltivando su più strati (erbaceo, arbustivo e arboreo).
Gli alberi da frutto sono al piano superiore, mentre al di sotto ci sono arbusti di bacche commestibili, piante perenni e annuali. Insieme creano relazioni per formare un ecosistema in grado di ottenere elevate produzioni di cibo con meno manutenzione.
Si dice che in Italia qualche secolo fa uno scoiattolo avrebbe potuto muoversi dalla Puglia alla Valle D’Aosta senza mai mettere piede a terra. L’Italia, se non ci fosse l’uomo, sarebbe una foresta e più noi ci vogliamo allontanare dal sistema foresta più dobbiamo immettere energia nel sistema perché la natura non ritorni alla sua forma originaria. Ecco perché una Food Forest può essere un ottimo sistema per produrre cibo utilizzando poca energia.

 

Gli appuntamenti con Michele Rosetti in Fattoria


Il corso di Michele Rosetti si ripeterà nelle seguenti date:

  • Da Venerdì 15 a Domenica 17 Marzo 2019
  • Da Venerdì 25 a Domenica 27 Ottobre 2019 >> POSTI DISPONIBILI

 

Programma del corso


Il corso prevede una parte teorica (T) e una parte di esercitazioni pratiche (P).

Nozioni di base (T)

  • Food Forest: cosa è, cenni storici, vantaggi e svantaggi, esempi in Italia e all’estero
  • Ecologia: clima, suolo, acqua, successione, ruolo della biodiversità, patrimonio vegetale
  • Panoramica sugli elementi fondamentali di una Food Forest
  • Selezione delle specie vegetali
  • Propagazione delle piante (innesto, talea, stratificazione, ecc)
  • La preparazione del terreno e la messa a dimora delle piante

Progettazione (T e P)

  • Principi e strategie di progettazione: livelli, gilde, principi di permacultura applicati alla Food Forest
  • Elementi: radure, margini, siepi, siepi frangivento, sentieri, tappezzanti
  • Scelta del sito e progettazione
  • Pianificazione delle fasi di realizzazione e della manutenzione stagionale

Attività pratiche (P)

  • Preparazione del sito, con osservazioni, rilievi, misurazioni
  • Preparazione del terreno
  • Propagazione delle piante
  • Messa a dimora
  • Pacciamatura
  • Manutenzione stagionale
  • Trasformazione dei prodotti
  • Integrazione con altri sistemi agricoli e giardino

 

La quota include


  • Il corso di 3 giorni
  • Pause tisane/caffè
  • Attestato di partecipazione
  • Pernottamento in tenda (non fornita dalla struttura)

 

La quota non include


  • Pernottamento in camera
  • Trasferimenti
  • Pasti
  • Quant’altro non espressamente indicato

 

Struttura del corso


Il partecipante può scegliere di frequentare il corso da Venerdì 15 a Domenica 17 Marzo oppure da Venerdì 25 a Domenica 27 Ottobre 2019 presso la Fattoria dell’Autosufficienza a Paganico, Bagno di Romagna (FC), nei seguenti orari:

  • Venerdì: dalle 15.00 alle 18.00
  • Sabato: dalle 9.00 alle 18.00
  • Domenica: dalle 9.00 alle 17.00

CORSO A NUMERO CHIUSO

 

Relatore


MICHELE ROSETTI

Nasce a Cesena nel 1980, figlio di impiegati, ma nipote di 4 agricoltori mezzadri, cresce a contatto con la natura e mette da subito le mani in terra. Le due aziende di famiglia sono specializzate in frutticoltura in particolare nella peschicoltura. Si diploma come perito agrario e si laurea come fisioterapista. Presto il lavoro al chiuso e a contatto con gli ammalati gli va stretto e sente il bisogno di tornare alle origini. Dal 2009 imprenditore agricolo affitta l’azienda del padre e comincia ad aumentare la superficie agricola coltivata a frutteto, aumentando specie e varietà fino ad arrivare a circa 300. Aumenta la produzione anche a livello orticolo impiantando diverse serre.
Nell’ottobre del 2012 segue un corso di progettazione in permacultura di 72 ore che gli stravolge l’esistenza. Da li è un susseguirsi di corsi, viaggi e nuove conoscenze che lo portano a fondare “Micorriza Autoproduzioni” un’associazione no profit con scopi di divulgazione di metodi agricoli alternativi e pratiche olistiche volte all’autoproduzione. Nel 2013 segue il primo corso di agricoltura sinergica con Anna Concetta Satta e ne rimane affascinato, l’associazione ospita corsi di autocostruzione di pannelli fotovoltaici, costruzioni di stufe in terra cruda, corsi di cucina alternativa oltre che un corso con Antonio De Falco allievo diretto di “Emilia Hazelip”. Nell’inverno dello stesso anno l’associazione ospita il primo corso di Food Forest con Elena Parmiggiani di cui Michele diventa immediatamente allievo. Da li segue molti dei suoi corsi di Food Forest e di agricoltura sinergica come assistente e nel 2014 impianta insieme ai volontari del gruppo permacultori Emilia Romagna la Prima parte della Food Forest Sperimentale presso la propria azienda “L’Armaja” di Castiglione di Ravenna. Altri incontri altamente formativi per il suo modo “evolutivo” di coltivare la terra sono stati con “jairo restrepo rivera” dell’agricoltura organico rigenerativa, Luis Carlos Pinheiro Machado relativo al pascolo razionale Voisin, il permacultore austriaco Sepp Holzer e non ultimo il dottor Luigi Manenti. Nella sua azienda tutte queste influenze vengono miscelate e le libere sperimentazioni sono all’ordine del giorno.

 

Costi & iscrizioni


€ 110 a persona per i primi 10 iscritti
€ 140 a persona per i successivi

Per info sul pernottamento e pasti scrivi a info@autosufficienza.it o chiama il 335 8137979 / 0543 918302

> Iscriviti on-line su www.macrolibrarsi.it

 

Bambini e ragazzi


  • Il corso non è adatto ai bambini.
  • Si accettano iscrizioni per ragazzi che hanno compiuto 16 anni ed è previsto uno sconto del 50% per chi è minorenne, previa comunicazione all’organizzatore, scrivendo un’e-mail a eventi@macrolibrarsi.it

 

Cani e altri animali


Il centro della Fattoria è recintato e scorrazzano liberamente galline, oche, tacchini, gatti, 2 cani maremmani maschi, ecc.
I vostri animali domestici sono benvenuti, è importante però che siano ben ammaestrati e non disturbino la quiete della Fattoria.

 

Pernottamento e pasti


Al centro della Fattoria dell’autosufficienza sorge l’edificio storico Caselle di Paganico, finito di ristrutturare nel 2016 e dedicato a Bio-Agriturismo.
Con il termine BIO intendiamo BIOLOGICO E BIOEDILIZIA, infatti tutto quello che trovi in agriturismo segue i criteri dell’ecologia. L’edificio è stato costruito con materiali naturali (roccia, calce, terra, canapa, legno), gli arredi e il pavimento sono in legno e trattati solo con oli naturali e vernici ecologiche, la biancheria da letto e le coperte sono in cotone e lana certificata bio, i saponi e detersivi sono eco-compatibili e naturalmente tutto ciò che offre la cucina è biologico, a km0 e prevalentemente vegetale & integrale. Per l’alloggio l’agriturismo dispone di 2 camere doppie/matrimoniali/triple, 1 camerata con 6 letti, 1 monolocale (2-3 posti).

Scopri di più sull’agriturismo >

Per info sul pernottamento scrivi a info@autosufficienza.it o chiama il 335 8137979 / 0543 918302

 

Dettagli

Inizio:
25 Ottobre ore 15:00
Fine:
27 Ottobre ore 18:00
Categorie Evento:
, , , , ,

Luogo

Fattoria dell’Autosufficienza
Località Paganico snc
Bagno di Romagna, 47021 Italia
Telefono:
3358137979
Sito web:
https://www.autosufficienza.it/